MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

Ispettorato per l'Istruzione Artistica

CONSIDERATO

che a seguito dell'incontro svoltosi presso il Ministero della Pubblica Istruzione in data 4 marzo 1999, fra il Sottosegretario On.le Prof Sergio ZOPPI e i Direttori dei Conservatori di musica, è stata assunta la determinazione di costituire una Conferenza dei Direttori delle Istituzioni di Alta Cultura quale significativa sede di interlocuzione con le istituzioni interessate;

CONSIDERATO

che è stata altresì ravvisata l'opportunità di pervenire, mediante l'adozione di un meccanismo elettivo, alla costituzione di un organismo, interno alla predetta Conferenza, composto da tredici membri (sette in rappresentanza dei Conservatori, cinque delle Accademie e uno degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche), al fine di disporre di sedi di confronto più agiIi e snelle;

VISTA

la propria nota n. 337 del 18 marzo 1999 con la quale i Direttori delle Istituzioni di Alta Cultura sono stati invitati, distintamente per il settore di appartenenza, ad esprimere i propri gradimenti in ordine ai rappresentanti da . designare per la costituzione dell' organismo ristretto di cui sopra; CONSIDERATO che da parte dei Direttori delle Accademie di Belle Arti non sono pervenute espressioni di. voto e che tale circostanza impedisce di fatto la costituzione di una Giunta unitaria rappresentativa delle tre tipologie di Istituzioni di Alta Cultura;

RITENUTO

tuttavia che ciò costituisca solo impedimento relativo e non assoluto al perseguimento dello scopo di realizzare momenti istituzionalizzati di interlocuzione con le Istituzioni amministrate, essendo possibile la realizzazione di separati organismi;

VISTO

il proprio decreto del 12 maggio 1999 con il quale è stata costituita una apposita Commissione elettorale nelle persone del dotto Gianfranco Minisola, Consigliere Ministeriale Aggiunto, con funzioni di Presidente, e delle dott.sse Annunziata Serpicelli e Angela Russo, Dirigenti con funzioni rispettivamente, della Div. l e della Div. II dell'Ispettorato Istruzione Artistica;

RILEVATO

che alla predetta Commissione è stato affidato il compito di procedere alle operazioni di scrutinio delle schede elettorali pervenute da parte dei Direttori dei Conservatori e degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche e che la stessa ha rassegnato l'esito dei propri lavori in data 20 maggio 1999;

VISTO

Il verbale delle operazioni dai quale risultano i nominativi dei componenti elettivi delle costituende Giunte;

RITENUTA

la necessità di disciplinare il funzionamento delle Conferenze e delle relative Giunte, salvo, limitatamente a queste ultime, quanto già osservato in ordine alle Accadenue di Belle Arti;

DECRETA:

ART. 1

Sono istituite le conferenze dei Direttori delle Istituzioni di Alta Cultura, distintamente per i Conservatori di Musica, le Accademie di Belle Arti e quelle nazionali di Danza e di Arte Drammatica e gli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche, con la finalità di disporre di momenti organizzati di interlocuzione e consultazione sui problemi più rilevanti dei rispettivi settori.

ART. 2

Le suddette Conferenze sono convocate almeno due volte all'anno per favorire la circolarità delle notizie e consentire all'Amministrazione di disporre di adeguati supporti conoscitivi della situazione organizzativa e dei problemi presenti nelle Istituzioni interessate.

ART. 3

L'Amministrazione potrà procedere a riunioni congiunte delle tre Conferenze di cui ai precedenti articoli, quando si presenti la necessità di dibattere problemi generali aventi carattere di trasversalità.

ART. 4

All'interno della Conferenza dei Direttori dei Conservatori di Musica è costituita una Giunta composta da sette membri, designati dai Direttori medesimi mediante la procedura elettiva di cui alle premesse del presente decreto. Sulla base dei risultati dello scrutinio e secondo l'ordine delle preferenze conseguite, la Giunta di cui trattasi è così composta:

  • M° Giuliano SILVERI - Direttore del Conservatorio di Perugia (Voti 37).
  • M° Guido SALVETTI - Direttore del Conservatorio di Milano ( Voti 28).
  • M° Donato DI PALMA - Direttore del Conservatorio di Lecce (Voti 21).
  • M° Antonio SCARLATO - Direttore del Conservatorio di Palermo (Voti 21).
  • M° Claudio SCIMONE - Direttore del Conservatorio di Padova ( Voti 18).
  • M° Massimo PAROVEL - Direttore del Conservatorio di Trieste (Voti 18).
  • M° Giorgio BRUNELLO - Direttore del Conservatorio di Verona (Voti 17).

ART. 5

La predetta Giunta costituirà il supporto tecnico dell' Amministrazione e - sarà convocata periodicamente, in particolare quando insorga la necessità di approfondire le linee di intervento amministrativo sui momenti più significativi della vita dei Conservatori di Musica, fatte salve le prerogative contrattuali delle Organizzazioni Sindacali eventualmerite esistenti sulle materie trattate.

ART 6

La convocazione della Giunta potrà avvenire anche su richiesta motivata di almeno tre membri della stessa.

ART. 7

I Direttori designati come membri della Giunta renderanno edotti i loro colleghi, in piena libertà di forme sugli esiti più significativi degli incontri periodici con l'Amministrazione.

ART. 8

Gli Istituti Superiori per l'Industrie Artistiche saranno rappresentati, secondo quanto scaturito dalle formulazioni di voto dei Direttori degli stessi, dal Prof Giulio ANGELINI, Direttore dell'I.S.I.A di Roma. Si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui ai precedenti articoli 5, 6 e 7.

ART. 9

Stante l'accertata impossibilità di pervenire alla Costituzione di una Giunta rappresentativa dei Direttori delle Accademie di Belle Arti e di quelle Nazionali di Danza e di Arte Drammatica, l'Amministrazione, fermo restando quanto previsto dagli Articoli 1,2 e 3 del presente provvedimento, si riserva la facoltà di individuare, anche in modo variabile volta per volta, un ristretto numero di interlocutori per la realizzazione delle finalità di confronto con le predette istituzioni. Le spese per le missioni a Roma dei membri delle Conferenze e delle relative Giunte graveranno sul pertinente Capitolo di Bilancio dell'Ispettorato per l'Istruzione Artistica per l'esercizio finanziario 1999.

Roma, 5 luglio 1999

IL CAPO DELL'ISPETTORATO

- Sergio Scala -